Sapereplurale

Venerdì, Aprile 26, 2019

logo saperepluraleSaperi, competenze, pratiche e narrazioni nel sociale
E-mail: info@sapereplurale.net
Associazione di promozione sociale

facebookgoogle plustwitterrss

Home Mostre Visualizza articoli per tag: torino
Visualizza articoli per tag: torino
Mercoledì 07 Marzo 2018 09:35

Io voto LiberAzioni

Amic​he e amici di Sapereplurale, lo scorso anno  il progetto Liberazioni ha dato vita a una straordinaria occasione per un nuovo rapporto tra il carcere Lorusso e Cutugno di Torino e il "suo quartiere", Le Vallette, e ha offerto  a giovani under35, liberi/e  e detenuti/e, un luogo per esprimere e condividere la propria creatività, a favore di una cultura democratica e non vendicativa della pena.

Quest'anno vogliamo rilanciare e fare di più e meglio! 

Con i nostri partner e con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema​, capofila del progetto​ LiberAzioni, il festival delle arti dentro e fuori dal carcere concorre al bando AxTO che prevede una fase di voto popolare.

Per questo vi chiediamo di sostenere il nostro progetto con un semplice clic!

Votare è semplice, basta seguire questi cinque semplici step.

  1. MI REGISTRO all’indirizzo https://torino.liquidfeedback.net/wegovnow/register.html
  2. CONFERMO la registrazione con la mail fornita precedentemente
  3. ACCEDO al mio account tramite l’indirizzo https://torino.liquidfeedback
  4. CERCO il progetto nella posizione 54 https://torino.liquidfeedback.net/initiative/show/54.html
  5. VOTO cliccando il progetto LiberAzioni

Dateci il vostro voto!​ Potete farlo fino al 23 marzo, grazie.

LiberAzioniFest è un progetto promosso dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema in partnership con Quinto Polo, Videocommunity, SocietàINformazione, Antigone Piemonte, Eta Beta e Sapereplurale

Scarica le semplici istruzioni in formato pdf

Pubblicato in Progetti

Numero speciale di Letter@21, rivista del carcere di Torino, con i racconti finalisti di LiberAzioni – Festival delle arti dentro e fuori dal carcere.

Diciotto racconti brevi scritti da persone con problemi di giustizia. Storie tra dentro e fuori dove le parole, l’immaginazione e la creatività diventano una possibilità per oltrepassare le alte mura di un carcere, dove la scrittura permette di raccontare e conoscere un luogo “altro” lontano da stereotipi, pregiudizi e luoghi comuni.

LiberAzioni promuove la creatività giovanile attorno al tema del carcere e della pena. Il progetto ha promosso, in settembre, una tre giorni di festival delle arti sul, dal e nel carcere, ospitando film, fotografia e scrittura sia dentro il carcere sia sul territorio.

SaperePlurale ha curato il bando di scrittura di racconti brevi Storie tra dentro e fuori, dedicato a persone detenute under35. Sono pervenuti racconti da tutta Italia, sono stati 18 i finalisti selezionati, 3 i premiati e 2 le menzioni speciali.

Scarica il numero speciale di Letter@21

Visita il sito di Letter@21

Pubblicato in Progetti

Mercoledì 22 novembre 2017 ore 21.00
Circolo dei lettori, Via Bogino 9, Torino

Presentazione del numero speciale di Letter@21, rivista del carcere di Torino, con i racconti finalisti di LiberAzioni – Festival delle arti dentro e fuori dal carcere.

LiberAzioni promuove la creatività giovanile attorno al tema del carcere e della pena. Il progetto ha promosso, in settembre, una tre giorni di festival delle arti sul, dal e nel carcere, ospitando film, fotografia e scrittura sia dentro il carcere sia sul territorio.

SaperePlurale ha curato il bando di scrittura di racconti brevi Storie tra dentro e fuori, dedicato a persone detenute under35. Sono pervenuti racconti da tutta Italia, sono stati 18 i finalisti selezionati, 3 i premiati e 2 le menzioni speciali. Esce ora la pubblicazione dei racconti a cura di Letter@21, il giornale del carcere di Torino sostenuto dalla Cooperativa Etabeta.

Ne dialogano: Monica Cristina Gallo, garante dei diritti dei detenuti della Città di Torino; On. Bruno Mellano, garante delle persone detenute della Regione Piemonte; Valentina Noya, coordinatrice del progetto LiberAzioni; Susanna Ronconi, Associazione Sapereplurale.
Modera: Paolo Girola, direttore Letter@21.

Diciotto racconti brevi scritti da persone con problemi di giustizia. Storie tra dentro e fuori dove le parole, l’immaginazione e la creatività diventano una possibilità per oltrepassare le alte mura di un carcere, dove la scrittura permette di raccontare e conoscere un luogo “altro” lontano da stereotipi, pregiudizi e luoghi comuni.

Ingresso libero

Leggi di più sul progetto

Visita il sito di Letter@21

Pubblicato in Progetti

Lunedì 4 dicembre 2017 ore 17.30
Biblioteca Primo Levi, Via Leoncavallo 17, Torino

Attraverso i dialoghi di un gruppo di uomini, raccontati nel video Quando gli uomini si parlano, emerge un maschile diverso da quello degli stereotipi che ancora oggi troppo spesso orientano i comportamenti maschili. Un maschile alla ricerca di libertà, autenticità, affrancamento dai codici patriarcali.

Prodotto da SaperePluralee Cerchio degli Uomini con la collaborazione di Videocommunity, Quinta Tinta ed Etica&Lavoro, con il sostegno della Città di Torino, il video offre un’opportunità di confronto aperto tra uomini e tra uomini e donne

L’incontro è promosso dalle associazioni SaperePlurale e Cerchio degli Uomini

Ingresso libero

Guarda il video

Leggi di più sul progetto

Pubblicato in Progetti
Martedì 10 Ottobre 2017 08:53

Nature morte nature vive

“Nature morte nature vive. Felice Casorati dialoga con Daphne Maugham”

Domenica 15 ottobre riapre lo Studio Casorati a Pavarolo con una  mostra su Daphne Maugham, artista e moglie di Felice Casorati.

Inaugurazione domenica 15 ottobre alle 15,30

Apertura sabato e domenica con orario 15-18 fno al 19 novembre

Da domenica 15 ottobre a domenica 19 novembre lo Studio-Museo Casorati ospita a Pavarolo una nuova mostra, curata da Francesco Poli, sulle opere di Daphne Maugham Casorati, moglie di Felice Casorati, dal titolo: “Nature morte, nature vive. Felice Casorati dialoga con Daphne Maugham”.
Saranno esposti dodici quadri rafguranti “nature morte” di Daphne Maugham Casorati, poco conosciuti dal pubblico torinese perché raramente in mostra a Torino. I lavori di Daphne dialogheranno con un disegno di Casorati del 1931 – l'anno in cui Felice e Daphne si sposano e comprano la casa di Pavarolo – nel quale il maestro ritrae proprio la moglie.

Leggi di più

Visualiazza l'invito

Visualizza il depliant

Pubblicato in Progetti
Pagina 3 di 13