Sapereplurale

Domenica, Novembre 19, 2017

logo saperepluraleSaperi, competenze, pratiche e narrazioni nel sociale
E-mail: info@sapereplurale.net
Associazione di promozione sociale

facebookgoogle plustwitterrss

Home Laboratori - Corsi
Laboratori - Corsi
Martedì 12 Maggio 2015 07:10

Sento dunque sono

Laboratorio di scrittura autobiografica

Il sapore della memoria

Un weekend di riflessione e scrittura accompagnata dai sensi
Da venerdì 19 giungo alle ore 17 a domenica 21 giugno alle ore 13
Clara’s Lodge
Via Monte Grappa 7
Perosa Argentina (TO)

Quando, nel momento di lasciare la chiesa, m’inginocchiavo dinanzi all’altare, sentivo all’improvviso, rialzandomi,
che saliva dai biancospini un odore amaro e dolce di mandorle, e osservavo allora sui fiori certe piccole
zone più bionde, sotto le quali mi figuravo dovesse essere celato quell’odore, come sotto le parti croccanti
il sapore di un frangipane o sotto le lentiggini delle gote della signorina Vinteuil.

(Marcel Proust, La strada di Swann)

Il laboratorio di scrittura autobiografica consentirà ai/alle partecipanti di riportare alla luce e risignificare gli eventi della propria storia personale, riflettendo sul proprio passato, presente e futuro.
I dispositivi utilizzati per evocare i ricordi saranno collegati ai cinque sensi.
I momenti di scrittura individuale si alterneranno alle attività di gruppo che permetteranno la condivisione delle narrazioni e l’approfondimento dei significati evocati nei testi.
Il laboratorio sarà condotto dalla Dott.ssa Lucia Portis. Antropologa, Esperta in metodologie autobiografiche, specializzata in percorsi formativi e ricerca narrativa presso la Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari fondata da Duccio Demetrio e Saverio Tutino di cui è collaboratrice e membro del consiglio didattico.

Decollano a febbraio, nell’ambito delle attività di educazione per gli adulti condotte dal MEIC di Torino con un gruppo di circa 200 donne arabe, 4 laboratori di narrazione che prevedono lo scambio di “biografie della migrazione” tra donne migranti e tra migranti e native, per facilitare e moltiplicare incontri, dialoghi inediti e conoscenza reciproca. Si tratta del ciclo Il té delle storie. Raccontare per incontrarsi ● Incontrarsi per raccontare, un’idea nata durante l’incontro partecipativo “La piazza delle donne” promosso da SaperePlurale nell’ottobre 2013 in Barriera di Milano e sperimentato con due primi incontri l’8 marzo 2014. Gli incontri sono stati un successo, e hanno aperto una nuova strada…

Nuova iniziativa a Mirafiori, Torino, nell’ambito del laboratorio di Pratiche filosofiche per città in transizione, ideato e condotto da Patrizia Ottone con SaperePlurale.

Il 26 settembre 2014 alle ore 17.30, al Mausoleo della Bela Rosin, Strada Castello di Mirafiori, 148/7, Riflessioni intorno a libro Disattendere i poteri. Pratiche filosofiche in movimento (edizioni Mimesis).

“Uno sguardo che ci invita a comprendere sempre più quali possano essere oggi gli spazi, i tempi e i mezzi da dedicare alla promozione e alla realizzazione di sensibilità e azioni critiche”.

Partecipano Silvia Bevilacqua e Pierpaolo Casarin (curatori di Disattendere i poteri

Leggi di più sul laboratorio

Pagina 4 di 12