Sapereplurale

Lunedì, Novembre 20, 2017

logo saperepluraleSaperi, competenze, pratiche e narrazioni nel sociale
E-mail: info@sapereplurale.net
Associazione di promozione sociale

facebookgoogle plustwitterrss

Home Laboratori - Corsi
Laboratori - Corsi
Giovedì 18 Settembre 2014 12:15

Percorso di formazione Biografi "scalzi"

Raccogliere storie come azione sociale
Dal 28 ottobre 2014
c/o Circolo Maurice, via Stampatori 10, Torino

8 incontri settimanali di 3 ore ogni martedì dal 28 ottobre al 16 dicembre 2014, ultimo incontro di verifica e consulenza a gennaio 2015.

Condotto da S. Ronconi e Liz O’Neill.

Moltiplicare lo scambio di storie significa moltiplicare la rete delle relazioni sociali. Lo scambio narrativo è un’azione sociale, che mette in comunicazione soggettività diverse, consente la presa di parola su di sé, permette di riconoscersi ed essere ri/conosciuti dall’altro, e permette di incontrare l’altro lasciandosene attrarre, spesso oltre la distanza o la diffidenza.

Scambiare storie è una delle più antiche pratiche umane, ma può anche essere un’azione sociale da sostenere e curare per facilitare dialoghi inediti e scambi sociali in ambiti diversi: un quartiere, un'associazione, un gruppo. Il metodo autobiografico ci aiuta a costruire contesti narrativi, a promuovere ascolto e scambio di narrazioni e con essi una pratica di democrazia e protagonismo positivo. Il “biografo scalzo” è al tempo stesso testimone e mediatore di storie

Leggi tutto

Martedì 16 Settembre 2014 09:16

Parole in cammino

Passeggiate autobiografiche a ritmo lento

A cura dell’Associazione Sapereplurale con Brictour

Domenica 19 Ottobre 2014
da Bric San Vito e ritorno
9.30 – 16.00

Vedi la locandina

Il sapore della memoria

Un weekend di riflessione e scrittura accompagnate dai sensi
Da venerdì 19 settembre alle ore 17 a domenica 21 settembre alle ore 13
Clara’s Lodge
Via Monte Grappa 7
Perosa Argentina (TO)

Quando, nel momento di lasciare la chiesa, m’inginocchiavo dinanzi all’altare, sentivo all’improvviso,
rialzandomi, che saliva dai biancospini un odore amaro e dolce di mandorle, e osservavo allora sui fiori certe
piccole zone più bionde, sotto le quali mi figuravo dovesse essere celato quell’odore, come sotto le parti
croccanti il sapore di un frangipane o sotto le lentiggini delle gote della signorina Vinteuil
Marcel Proust, La strada di Swann

Pagina 5 di 12